38° PALIO 10 COMUNI DEL MONTAGNANESE

Logo-palio-italive-1024x384

Rullare di tamburi, scalpitare di cavalli irrequieti, scintillare d’acciaio di spade e di cotte di maglia: eccoli, accompagnati da squilli di chiarine e dai colori fiammeggianti delle bandiere al vento, la tetra figura del tiranno Ezzelino da Romano e il corteo dei Signori da Carrara, protagonisti nella Storia e nella leggenda, attraverso le vie di Montagnana verso il tratto di vallo prospicente la possente Rocca.”Qui si ripete e rinnova, secondo lo Statuto del 1366, la disputa del Palio, sfida di abilità e coraggio fra dieci cavalli e dieci cavalieri dei comuni del Montagnanese.

Ogni anno, nel verde vallo medioevale attorno alle mura di Montagnana, si celebra, sospeso tra storia e fiaba, il rito del Palio: una corsa tra parte delle dieci Comunità dell’antica “Sculdascia” montagnanese, che vede a confronto dieci fantini in una prova emozionante ed entusiasmante, dove abilità, forza e intelligenza sono doti indispensabili per vincere. Il “Palio” era una tra le più tipiche feste italiane in epoca medioevale: si trattava della più diffusa manifestazione popolare con cui si festeggiava un avvenimento particolarmente significativo per tutta la Comunità e consisteva, per la maggior parte, in corse di cavalli.La trama del “Palio dei 10 Comuni” ha uno svolgimento assai complesso, che segue la tortuosità e l’aggrovigliarsi delle vicende storiche del territorio. Originariamente, con tutta probabilità il Palio si celebrava, similmente a Padova, a Ferrara e a Verona.

Programma PALIO 2014 – Aggiornamento Agosto 2014

Cena Medievale 2014

Visita il sito del Palio di Montagnana

Nessun commento.

Inserisci un commento sull'articolo

Devi essere registrato logged in per inserire un commento.